News

Succo d’arancia o integratori? Come acquisire la Vitamina C

Avere il naso otturato e il mal di gola non è mai divertente, per questo alcune persone scelgono di curarsi con gli integratori. Ma questi sono realmente più efficaci di un buon bicchiere di succo d’arancia o di un paio di clementine? Scopriamolo!

Arancia 

vitamina C_falcosportvillage

Dimentica il detto “una mela al giorno leva il medico di torno”. Mangia piuttosto un’arancia che contiene più di 170 tipologie di composti fitochimici e 60 differenti flavonoidi, antiossidanti naturali con molteplici proprietà benefiche per l’organismo, che aiutano a prevenire l’influenza, riducono il rischio di diabete e allungano la durata della vita. E non è tutto! Un’arancia possiede più del doppio del fabbisogno giornaliero di Vitamina C, il che aiuta di molto il tuo sistema immunitario nel momento in cui viene attaccato da un organismo esterno. Questa vitamina, così come i composti fitochimici, è un antiossidante che agevola la rigenerazione dei tessuti dell’organismo – proprio ciò che ti serve se decidi di rubare una patatina dal piatto del tuo amico raffreddato. Non ti piace la consistenza dell’arancia, ma non ne disdegni il gusto? Bevi una rigenerante spremuta o aggiungi del succo all’insalata. Non sei ancora convinto? Un adulto, ogni giorno, necessita tra i 65 e i 90 milligrammi di Vitamina C, che fortunatamente può trovare in molteplici altri alimenti. Fragole, broccoli, pomodori e cavoletti di Bruxelles possono, infatti, aiutare a prevenire ugualmente i sintomi influenzali

Integratori 

capsule-1079838_960_720

Alcune volte (spesso, in realtà) il raffreddore ti colpisce quando non è stagione di agrumi. E’ in quel momento che probabilmente, decidi di ricorrere agli integratori. Ma saranno sufficienti? Per quanto si voglia credere che queste pillole colorate possano guarire il nostro corpo dall’influenza, bisogna ammettere che studi scientifici hanno dimostrato che gli integratori contenenti Vitamina C non prevengono il raffreddore. In ogni caso, iniziare a prendere le vitamine nei primi giorni di influenza può aiuterà il corpo a guarire in poco tempo. Se hai paura di ammalarti comincia la cura quando arrivano i primi freddi, questa prevenzione rafforzerà il sistema immunitario del tuo corpo. Gli integratori a base di echinacea, simile alla Vitamina C, possono aiutare a prevenire mal di gola, tosse e febbre. Questa pianta può essere assunta sotto forma di pillole o tè. Alcuni studi hanno dimostrato che bere una tazza di tè all’echinacea per cinque giorni, dopo aver accusato i primi sintomi di raffreddore, fa guarire più velocemente. Un’altra indagine ha constatato che gli integratori all’echinacea riducono la durata della costipazione da uno a quattro giorni.

Conclusione

Assodato che abbiamo bisogno di Vitamina C per riparare più velocemente i tessuti del nostro organismo, dobbiamo ricordare che il corpo non è capace di produrla. Per questo motivo dobbiamo assimilarla attraverso alcuni alimenti. Se hai ancora dubbi tra integratori e arance, considera che, oltre a contenere il 130 per cento in più del tuo fabbisogno giornaliero di Vitamina C, un’arancia è anche ricca di fibre, potassio e Vitamina A. Elementi indispensabili per ridurre il rischio di colesterolo alto, attacco cardiaco e diabete. Al contrario, un integratore conterrà sempre e solo Vitamina C. Ancora indeciso?

 

Traduzione di What Source of Vitamin C is the Fastest to Cure Your Sniffles? di Emily Elveru